L'arrampicata sportiva, detta anche free climbing, non deve essere confusa con l'alpinismo dal quale deriva.

Nell'arrampicata si usa solo il proprio corpo per arrampicare (mani nude e piedi con scarpe da arrampicata, tutta l'attrezzatura serve solo ad assicurare l'arrampicatore in caso di caduta) e viene praticata in totale sicurezza nelle palestre, su massi o blocchi e su pareti di roccia naturale adeguatamente attrezzate.

Gli istruttori federali della GAZ insegnano da anni a bambini, ragazzi e adulti di tutte le età. L'arrampicare indoor (in palestra) è anche la base dell'allenamento per arrampicare su roccia. Le 2 maggiori specialità dell'arrampicata sono il bouldering e il lead. Nella prima si arrampica senza la corda, ad un'altezza inferiore ai 4-5 metri su blocchi, massi (boulder appunto) o pareti artificiali, le protezioni sono a terra (materassi o crash pad) per rendere innocua ogni possibile caduta. La seconda prevede l'arrampicata su strutture attrezzate più alte (artificiali o naturali) che garantiscono l'incolumità con la corda e altri dispositivi.